Superare il Lutto

La perdita di una persona cara rappresenta una dura prova per chiunque. Il Lutto è un processo per il quale nessuno vorrebbe passare. Affrontarlo in modo costruttivo cercando di allontanarsi da logiche e comportamenti perversi, può aiutarci notevolmente nel cammino verso il recupero. 

Cercare di prepararci alla morte di qualcuno può aiutarci ma se non si cerca di aprire la mente e cambiare il nostro punto di vista, servirà a ben poco. 

Cercherò di mostrare le cose con un po’ di “Razionalità” e so che potrò sembrare duro. Io, come tutti, ho provato il lutto terribile della perdita di una persona che ho amato con tutta l’anima…Piuttosto che andare dallo psicologo, come in tanti mi suggerivano, ho preferito percorrere il cammino da solo cercando di scavare in profondità , trovare le ragioni della mia sofferenza e convivere con esse per conoscerle e superarle.

EGOISMO

Atteniamoci semplicemente alla “perdita” di qualcuno a causa del sopraggiungere della morte e domandiamoci per quale motivo soffriamo.

Nel momento in cui il nostro caro ha cessato la sua vita fisica terrena, non soffre più…Piangere dunque per qualcuno che non soffre non avrebbe  alcun senso. In realtà noi non piangiamo per il caro che non c’è più, piangiamo per la perdita che noi abbiamo subito

E’ come piangere per aver perso il denaro al Casino…o avere perso la Casa…Piangiamo per noi…perché abbiamo perso qualcuno o qualcosa che, in qualche modo, rendeva la nostra vita più gradevole. Piangiamo per puro e semplice egoismo

Se poi, siamo anche religiosi, l’Egoismo è ancora più grande in quanto piangere la dipartita di un nostro caro significa piangere anche il fatto che oggi possa essere al cospetto di Dio e quindi, possa essere estremamente felice. Il nostro Egoismo lo preferirebbe con noi, piuttosto che vederlo Felice al cospetto di Dio.

Per potere affrontare un dolore grande, dobbiamo prima comprenderne la ragione…Una volta compresa la ragione possiamo cercare di “curarlo”. Se comprendiamo realmente che il motivo del nostro dolore è il nostro egoismo, possiamo lavorare su di esso per potere alleviare la nostra sofferenza.

SIAMO IMMORTALI

Siamo esseri immortali quando terminiamo l’esistenza terrestre, torniamo ad essere energia e  perdiamo semplicemente la “Coscienza di Noi Stessi” (Ego) 

Pensare ai nostri cari come anime vaganti e al contempo tornare ripetutamente con loop infiniti ai ricordi di un passato impresso nella nostra mente, specie nella prima fase del lutto, ci fa solo male. I ricordi sono spesso distorti e proiettano visioni immaginarie di ipotetici futuri che si sarebbero potuti avverare se la morte non fosse sopraggiunta prima. Nulla però hanno a che fare con una realtà oggettiva. Sono semplici proiezioni mentali che tendono ad acuire il nostro dolore.

Il Futuro non esiste e il passato è semplicemente una visione distorta e oggettiva di sensazioni archiviate nella nostra mente. La Vita è il “Frame” (fotogramma) che viviamo in un esatto momento e corrisponde al presente. Qualsiasi dolore relativo a sensazioni passate e previsioni future è semplicemente frutto della nostra fantasia, sebbene sia duro e difficile da accettare.

Noi siamo immortali in quanto energia…siamo sempre esistiti e sempre esisteremo solo che in forme e stati differenti. 

Se proviamo a comprendere che nessuno scompare e che il dolore che proviamo è la conseguenza di un sentimento egoista che si contrappone ad una perdita, cominceremo a potere alleviare il nostro dolore e affronteremo in modo costruttivo il nostro lutto.

La persona che non è più con noi ora è aria, nuvole, energia….forse entrerà nel DNA di un altro individuo  del quale avrà la coscienza…Non soffre…è libera. A noi restano dei ricordi, modellati dalla nostra mente, con i quali continueremo a convivere fino alla fine della nostra esistenza terrena e che saranno parte di noi stessi, ci faranno compagnia e ci accompagneranno. L’Energia è immensa e una parte dell’energia del nostro caro è ormai dentro di noi…fa parte di noi e così sarà fino al momento in cui il nostro corpo evaporerà e la Coscienza di Noi stessi svanirà. 

Se togliamo l’Ego che è la sensazione che ci fa sentire come parti distinte dall’Universo che ci circonda (Io come Io, Tu come Tu e non me o altro)…siamo tutti parte di un immenso insieme. La morte ci riporta ad uno stato depurato dall’Ego. (Coscienza ed Ego ) Quando un nostro caro ci “lascia”…in effetti non lo fa. Resterà sempre nell’Universo di cui facciamo parte con la semplice differenza che non soddisferà più il nostro Ego…e quindi non sarà più “nostro” ma sarà parte del tutto. Diventerà parte della Coscienza Universale.

Se comprendiamo ed accettiamo la fine della “esclusività” alla quale ci eravamo abituati, ci  avvicineremo maggiormente all’idea di Amore Puro che esclude il soddisfacimento dell’Ego e preclude qualsiasi relazione subordinata ad un “Dare e Avere”. Il nostro caro ora è di tutti…ne ricordiamo il periodo passato con noi e siamo felici che ora è libero e non più soggetto ai vincoli “egoici” e terreni tipici di un essere umano. Possiamo respirarlo, sentirlo nel vento e ascoltarlo in qualsiasi luogo. 

Io “parlo” con mia nonna, con mia moglie, con mio zio…So che ormai non sono più nonna, moglie e zio ma parte essenziale di un Universo vivo e Cosciente…Mi rendo conto che la mia voce, per loro, sarà come la “voce” di qualsiasi altro elemento dell’Universo ma, i ricordi che ho io di essi  durante il breve passaggio che hanno compiuto  sulla Terra, la fortuna che ho avuto ad incontrarli e la certezza che continueranno, per sempre, ad essere parte dell’Universo, mi rende più sereno. Probabilmente non saranno in grado di ascoltarmi ma…considerato che la “realtà” è semplicemente il risultato delle nostre percezioni ed elaborazioni mentali…mi rende felice farlo perché, comunque, loro saranno sempre parte di me, oggi,  domani e anche dopo la mia morte fisica, momento in cui anche io tornerò ad essere, come loro, privo di Ego e parte della Coscienza Universale e in qualche modo, sebbene senza consapevolezza, torneremo a riunirci.

Articoli Correlati

Perchè temiamo la morte? (1)  –  Perchè Temiamo la Morte? (2) 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright : PerceivingU.com

Photo Credits: NiekverlaanStunningPixbayStuxPhilpace – 

Photo Editing and Composition: Giorgio Lo Cicero

3 commenti su “Superare il Lutto”

  1. Difficile elaborare una perdita e superare il conseguente senso di vuoto .la forza , la sicurezza in se stessi e l apertura mentale sono elementi importanti utili a elaborare un lutto. Tanto utili quanto rari e indice di altruismo verso gli altri e verso se stessi..

  2. Pingback: Perché temiamo la morte? – PerceivingU

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *