L’illusione del libero arbitrio: siamo elementi che seguono flussi di esecuzione di un programma.

Basta guardarci attorno per osservare un numero “infinito” di eventi apparentemente casuali. Le nuvole che si muovono in cielo, le eruzioni vulcaniche, le onde del mare, gli uccelli che volano, le stelle..un numero altrettanto “infinito” riguarda gli eventi del microcosmo: Elettroni, micro particelle, virus, batteri, cellule…

L’illusione del libero arbitrio è alla base del nostro ego. Si potrebbe dire che sia la conseguenza più evidente di esso.

Siamo elementi complessi. Un agglomerato di particelle che danno origine ad una coscienza e ad un ego che determinano l’unicità di ognuno di noi e ci distaccano, virtualmente,  dal resto che ci circonda. Io sono cosciente del fatto che il mio Io sia separato dal tuo Io. Sono cosciente che tutte le parti del mio corpo sono parti di me stesso. Questo non significa che ciò che sente la nostra Coscienza Consapevole sia corretto ma non è questo ciò che a me interessa evidenziare in questo momento.

Il DNA di ogni essere umano (ma non solo) è un programma. In esso è già scritto quanto vivremo, di cosa ci ammaleremo e quando ci ammaleremo. Ogni essere interagisce coll’ambiente che lo circonda e queste interazioni modificano continuamente la nostra vita, il nostro comportamento e persino il nostro DNA.

Il punto è che come l’espansione dell’Universo segue un suo “programma”, come la creazione delle galassie o dei buchi neri seguano anch’esse delle regole ben precise…pensare che noi siamo diversi e possiamo cambiare le nostre dinamiche è il semplice frutto di una presunzione dettata dall’ego.

“Uno dei miracoli della natura è l’embriogenesi: la trasformazione di un singolo ovulo fecondato in un embrione che alla fine diventerà un cucciolo di animale completamente formato. Gary Marcus afferma che ogni gene è come una singola riga di codice. Tutti i geni insieme formano il programma DNA principale, che viene copiato ed eseguito simultaneamente in trilioni di cellule per realizzare questo miracolo dell’ingegneria fisico-chimica.” (Quantmagazine.org)

Che conosciamo praticamente nulla di noi stessi e dell’Universo è un dato di fatto. Non sappiamo quasi nulla della Coscienza, studiamo ancora il comportamento delle api, ogni tanto scopriamo qualche nuova specie animale sulla Terra ma giochiamo all’esplorazione di un Universo grande miliardi di anni luce e spariamo teorie su pianeti o buchi neri lontanissimi e che non toccheremo mai con mano…almeno non in questa dimensione.

La presunzione di potere fare ci allontana da una realtà che ai più apparirebbe sconfortante ma che alla fine non cambierebbe nulla. L’Universo attorno a noi segue un programma ben definito. Si espande e muta seguendo delle regole e quuesto vale anche per noi.

E’ incredibile osservare come, ad esempio, si evolve il panorama economico sociale. Si evolve come se ci fossero delle menti supreme che si riuniscono periodicamente per determinare le sue sorti. Quello che sta avvenendo con la Pandemia è estremamente significativo. Il comportamento di popoli distanti migliaia di chilometri e con culture differenti che reagiscono allo stesso modo.

Mi ha fatto sorridere vedere, a distanza di mesi, accadere in Sud America, esattamente quello che è accaduto in Europa e Nord America. Le fotografie degli infermieri stanchi (poi dimenticati nell’altra parte dell’emisfero), le frasi tipo: “andrà tutto bene”, i video delle bare, i politici che parlavano allo stesso modo ostentando potere e coercizioni in nome della salute del popolo (e trascurando il fatto che la salute mentale e la libertà sono quanto di più grande si possa avere)…(mentre prima sottovalutavano la cosa, esattamente come aveniva in USA ed Europa prima dell’arrivo della pandemia) (Ecco cosa dicevano il Ministro Speranza e Burioni poco prima che arrivasse la pandemia in Italia)

Governanti che sembra si siano messi d’accordo nell’attuare certe regole…un “virus” il cui comportamento sembra più legato a delle direttive piuttosto che un suo proprio modus operandi. (Un virus che, ad esempio, si trasmette quando non si mangia pertanto si devono usare le mascherine ma che rispetta chi mangia anche in presenza di altra gente per cui le mascherine possono essere tolte)

Una massa di miliardi di persone che segue direttive molto spesso contraddittorie e al limite dell’insensato. Un 1% di individui che diventano super ricchi e un numero altissimo di poveri che accettano passivamente questa situazione. Ma la cosa più interessante è come molto spesso questi poveri arrivino persino a difendere questi super opulenti.

Ma anche l’idea, ad esempio, che case farmaceutiche private che fanno miliardi di dollari di fatturato ed utili enormi grazie alle malattie e che più volte sono state incriminate di frode e di false informazioni sui loro farmaci, possano davvero volere aiutare la gente a guarire distruggendo dunque la loro stessa fonte di guadagno, da un punto di vista logico non avrebbe alcun senso e invece viene ampiamente accettato da una massa che sembra proprio programmata per farlo perchè se non lo fosse potrebbe essere considerata una massa di dementi. Per il semplice fatto che il “programma” deve procedere in un certo modo e non esiste ne logica ne libero arbitrio.

L’idea di libero arbitrio allora sorge nel momento in cui ci si trova in una certa situazione, che comunque è inevitabile perché è parte del programma, ma il nostro ego ha bisogno di credere che agendo in un altro modo le cose potranno cambiare i quanto noi abbiamo il controllo. Se non avessimo ego non avremmo problemi ad accettare che siamo parte di un programma e come le stelle seguono delle regole ben precise…anche noi non possiamo sfuggire al programma dell’Universo.

Siamo parte di un programma che non può essere cambiato. 

Immaginate il “Big Bang” come l’inizio. Come l’accensione di un videogame. Come l’esplosione di una “bomba” che espande migliaia di miliardi di particelle che ormai devono seguire un percorso perchè il loro destino è stato generato dalla stessa esplosione. Il nostro Big bang è avvenuto e noi stiamo semplicemente vivendo un qualcosa che non possiamo cambiare perchè il suo percorso è gia “disegnato”. Lo so, sembra andare fuori dalla logica comune ma non è con la logica comune che possiamo comprendere l’Universo che ci circonda. 

Bill Gates , Jeff Bezos, Donald Trump…sono quello che sono e si trovano dove si trovano semplicemente perchè è scritto nel “programma”. Non perchè sono geni o perchè sono migliori o peggiori. Tu sei dove sei perchè è scritto nel “programma” e qualsiasi cosa farai…non sarà una tua scelta arbitraria. Prova a dimostrare in modo oggettivo il contrario di quanto dico .

Se la razza umana sarà sterminata da un virus o dall’intelligenza artificiale che dopo avere appreso tanto sul comportamento umano creerà macchine intelligenti in grado di schiavizzare gli umani…dipenderà solo da un programma che è gia scritto. Noi siamo semplicemente delle “Pedine” che stanno vivendo una “realtà” gia scritta e che non potremo cambiare. L’illusione di poterlo fare, proprio perchè siamo esseri “egoici”, ci fa sentire meglio e ci fa vivere meno negativamente persino realtà terribili…perchè “se vogliamo…potremo venirne fuori”  😉 !

Photo Credit: Giorgio Lo CiceroGeralt – 

Photo Editing and Composition:  Giorgio Lo Cicero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *