Religione: Inutile e Pericolosa Manipolazione

Se pensiamo ad un movimento atto a raggruppare, sotto un simbolo comune, il numero più alto possibile di adepti col fine di manipolarli sino al punto di potere compiere qualsiasi atto in suo nome,  eliminando qualunque possibilità di pensiero razionale e togliendo loro il  lume della ragione, ecco che parliamo di “Religione”.

Cerchiamo di analizzare quale bisogno abbiamo di credere in una “divinità”. In un essere supremo, infinitamente “buono” . Una “bontà Infinita” che di infinito ha ben poco visto che è pronto a punire chi non segua le sue regole (E’ giusto seguire le regole?

 Queste creature divine, sembrano proprio create a tavolino da menti molto umane e, per questa ragione, il loro comportamento rispecchia in tutto e per tutto il comportamento di del “Bipede Mammifero”. Impongono regole, mettono alla prova, Giudicano, Assolvono e Puniscono e le punizioni sono terribili…fino alla punizione peggiore in assoluto ossia le sofferenze Infernali per tutta l’Eternità. Una idea, dunque, assai discutibile di “bontà infinita”

Non mi addentrerò nel campo della Religione in quanto il lavoro che stiamo cercando di fare è cambiare la nostra percezione e il nostro punto di vista di osservatori, vale a dire  comprendere come la Religione sia assolutamente inutile. Potremmo vivere in pace ed armonia con noi stessi  e coll’Universo che ci circonda molto più facilmente senza Religioni

Domandiamoci prima di tutto per quale ragione avremmo bisogno di un Dio.

Noi siamo immortali in quanto energia. Siamo esistiti prima di apparire sulla Terra e continueremo ad essere dopo la morte. Semplicemente ci trasformiamo ma non scompariamo. Nel momento del concepimento e lo spermatozoo feconda l’ovulo incomincia una trasformazione energetica. L’energia immagazzinata dalla madre (attraverso il cibo) , in parte, va a costruire il nuovo organismo...Non c’è nulla di “magico”…E’, semplicemente, una trasformazione energetica…Noi non veniamo dal nulla. Siamo solo il frutto di una trasformazione di energia e…il nostro cambiamento è costante e continuo fino alla così detta morte che, in realtà, morte non è ma semplice ulteriore trasformazione. 

Morte: perché la Temiamo?   – Perché temiamo la Morte? (2) – 

Se riusciamo ad accettare il fatto che noi siamo Immortali, poi dovremmo riflettere sul perché avremmo bisogno di qualcuno che ci dia ulteriori regole. Viviamo immersi nelle regole. Per quale motivo dovrebbe esistere un essere divino, infinitamente buono e supremo che ci imponga ulteriori regole? 

Le regole servono per delimitare spazi d’azione e ricordarci che c’è un leader. Questo tipo di sistema ha ben poco di divino. Sembra proprio un sistema gerarchico tipicamente umano che, semplicemente, viene divinizzato ma il cui scopo è sempre lo stesso…creare un sistema con  gerarchie sociali, regole da seguire con premi o punizioni e nel quale una elite minoritaria , trae evidenti benefici. 

Tanto più disequilibri interiori abbiamo, tanto più abbiamo bisogno di leader . Siano essi politici, spirituali e di qualsiasi altro tipo.  (Sindrome del LeaderPatria e Politica: Figlie di un Bisogno di Appartenenza) Le Religione fa proprio presa sull’insicurezza umana e sul bisogno di credere che possa esserci un riscatto futuro. Non ha nulla di oggettivamente reale. Fa semplicemente leva sulle nostre insicurezze, sulle nostre debolezze  e sulle nostre paure. 

Si può vivere in perfetta armonia e in perfetta pace senza Religione…anzi, si può vivere molto meglio. Basti pensare a quanti crimini sono stati compiuti (e vengono compiuti)  proprio in nome della Religione e del Dio di turno. Per non parlare della connivenza tra Mafia e Chiesa. Centinaia di milioni di persone sono morte e/o sono state perseguitate a causa delle Religioni e per l’Imposizione di un Dio “Buono e Misericordioso”. Chiaramente tutto ciò sarebbe assolutamente senza senso…se non fossimo accecati da paura e debolezze interiori. 

Attraverso una sana meditazione, un processo di riduzione del nostro ego e attraverso l’accettazione degli eventi come parte della vita e dei suoi cambiamenti…potremmo avvicinarci sempre di più alla pace e questo, senza alcun bisogno di Religione, Dei e Leader Spirituali. ( Felicità e Pace

Viviamo il presente in modo sereno. Senza anelare a premi futuri in cambio di qualcosa (un comportamento, un sacrificio, un fioretto…). Ricordiamoci che tanto più sentiremo la necessità di pregare, tanto più significherà che siamo deboli. Essere deboli non è una cosa necessariamente negativa, è parte di noi ma ci rende manipolabili. La manipolazione ci rende Riflesso di altri e questo si…è negativo. Cercare di superare le nostre debolezze attraverso processi introspettivi e meditativi, è il miglior cammino per potere vivere in pace e in armonia senza alcuna necessità di cadere nelle mani di imbonitori che, in cambio di promesse di premi futuri, ci manipolano e traggono profitto. 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright : PerceivingU.com

Museo delle Torture della "Santa" Inquisizione (Siena)

Photo Credits: TayebMezadhiaKropekk_plSean MungurMax KleinenSkeezeRicardo Gomez – 

Photo Editing and Composition: Giorgio Lo Cicero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *