Digiuno Intermittente: Allenarsi a 51 anni

L’Attività Fisica , assieme ad una buona dieta, è fondamentale per la salute del proprio corpo.  Affermare non ho tempo per allenarmi è come dire non ho tempo per la mia salute. Eppure abbiamo sempre tempo per una bella mangiata.

Sebbene io sia sempre stato un amante del buon cibo, col passare del tempo e, ahimè guardando molti miei coetanei, mi sono reso conto di quanto il cibo possa essere una delle maggiori cause delle più comuni patologie.

Il rituale della cena con tanto cibo, dell’andare al ristorante, dello riunirsi a tavola tutti assieme … sono semplicemente spinti dall’Industria Alimentare. Basti accendere la Televisione e rendersi conto del cliché che ci viene quotidianamente riproposto: La famiglia felice che fa colazione assieme con Pane e Nutella o con i biscotti del Mulino Bianco…Tutti felici…

Il punto è che l’immagine si ferma a quel momento. Quell’istante di “pseudo felicità”. Non ti fanno vedere qualche anno dopo quando il padre sarà ricoverato per un attacco cardiaco e i figli saranno diventati obesi. L’Industria Alimentare vuole mostrarti una fotografia irreale sulla quale gli spettatori proiettano i loro sogni. 

Poco importa se poi lo spot pubblicitario successivo a quello della Nutella propagandi il farmaco contro il diabete.

Io ho pertanto imparato , a parte in qualche rara occasione, a dedicare meno tempo al cibo e più tempo ai miei interessi.

Quando viaggio, mi piace andare al ristorante ma quando sono a casa…ho ridotto i pasti a 2 e molto spesso per preparare la cena mi occorrono al massimo 20 minuti + altri 15 per mangiare. Diciamo che, mediamente, dedico al massimo 1 ora e mezzo al giorno per mangiare. Mangiare mi serve per stare bene ed avere energie…

Mi rendo conto che gli amanti delle grandi cene, super caloriche, piene di zuccheri, delle Coca Cola, di Nutella, di Mc Donalds, non arriveranno a leggere nemmeno le prime 4 righe di quanto ho scritto.

E’ però grazie a questa alimentazione che posso ancora allenarmi come un giovane di 20 anni

Il Digiuno Intermittente ha avuto un grande ruolo in questo mio cambiamento. 

 

Io mi alleno sempre a Digiuno. Mediamente comincio ad allenarmi con 15-16 ore di Digiuno. L’allenamento dura circa 2 ore ( per 5 volte alla settimana) e quando arrivo a 19 ore di Digiuno mangio. A volte mi alleno anche un sesto giorno ma in maniera molto leggera e più tecnica.

Prima di provare l’esperienza del Digiuno Intermittente mi sembrava folle potermi allenarea Digiuno … Le prime 2 settimane sono state più difficili (ma non troppo) in quanto il corpo aveva bisogno di tempo per abituarsi ma poi…non ho avuto più alcun tipo di problemi. 

Una volta che il corpo si abitua ad usare i Grassi come fonte di energia principale…allenarsi a Digiuno diventa facile e, oltretutto,la massa grassa tende a diminuire più rapidamente. Ho cominciato praticando 16 ore di Digiuno e 8 ore durante le quali potevo mangiare (prima facevo 3 pasti durante le 8 ore. Oggi, mediamente faccio 19 ore di Digiuno e 5 ore durante le quali posso mangiare (2 pasti)

Cali di Energia? Nessuno, anzi. Mi alleno benissimo. Ho tanta energia. Devo dire che il Digiuno Intermittente è stato una svolta anche nel metodo di allenamento.

Il mio Record Personale: 11 Muscleup agli  anelli. Vi garantisco che non è facile. Non riuscivo a farne 1 per il dolore visto che occorre cambiare la presa agli anelli…dopo 1 mese, finalmente sono riuscito a mantenere la presa (False Grip) e in 6 mesi di allenamento del MuscleUp agli anelli sono riuscito a chiuderne 11.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *